Aggiornamento - Obbligo di pubblicazione per i contributi pubblici ricevuti dalle associazioni

Aggiornamento - Obbligo di pubblicazione per i contributi pubblici ricevuti dalle associazioni

Febbraio 06, 2018 - 18:50

Facciamo seguito alla nostra precedente comunicazione del 6 febbraio scorso (che riportiamo qui di seguito) per aggiornarvi, come promesso, circa l'OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE sui nostri siti, ENTRO IL 28 FEBBRAIO DI OGNI ANNO, delle somme percepite dalla pubblica amministrazione (art. 125 della L. 124/2017).
Insieme a molte altre organizzazioni e d'intesa con il Forum nazionale del Terzo Settore la Confederazione ha cercato di ottenere un chiarimento circa la data di attuazione di tale obbligo; purtroppo - complice anche lo scioglimento delle camere - non ci sono stati esiti ufficiali. Condividiamo quindi con il Forum l'indicazione per un orientamento prudenziale.

Pertanto:
tutte le Misericordie dovranno pubblicare sul proprio sito, entro il 28 febbraio 2018, l'elenco dei contributi e delle somme comunque percepite da amministrazioni  pubbliche (ASL, Regione, Provincia, Comune, Stato, etc)  nel corso dell'anno 2017, il cui ammontare sia complessivamente superiore a 10.000€.
Per "somme percepite" intendiamo qualsiasi vantaggio economico effettivamente ricevuto (liquidato) nel corso del 2017 . 
A titolo di esempio, certamente non esaustivo ma al solo fine di pro-memoria, vi rientrano: 

  • il 5x1000
  • i contributi per ambulanze e beni strumentali
  • ogni genere di convenzione (trasporto sanitario, 118, trasporti sociali, AIB, PC, etc), anche se erogati dalla pubblica amministrazione sotto forma di rimborso-spese
  • i contributi per manifestazioni o altro
  • i contributi a fondo perduto
  • il finanziamento di progetti
  • i proventi per contratti, assegnazioni, incarichi di ogni genere etc. ricevuti da una pubblica amministrazione o da società di diritto pubblico o partecipata.

Qualora la Misericordia non possieda ancora un proprio sito, può provvedere a tale adempimento attraverso la pubblicazione sul portale della Confederazione www.misericordie.it .
A tal fine alleghiamo uno schema di dichiarazione utilizzabile per la pubblicazione sul sito, invitando i governatori delle Misericordie che ne fossero sprovvisti a trasmettercelo sotto forma di autocertificazione in forma cartacea per posta ordinaria oppure come PDF all'indirizzo rete@misericordie.org .

Ricordiamo come la sanzione prevista per l'omessa dichiarazione sia la revoca dei finanziamenti ricevuti. 

Segnaliamo come da più parti giungano interpretazioni "benevole" che farebbero slittare l'adempimento di tale obbligo al prossimo anno (28 febbraio 2019). Si tratta di semplici interpretazioni, la cui attendibilità è oggi pressoché nulla non esistendo una interpretazione autentica da parte degli organi competenti. Per questo invitiamo le nostre Associate a porre la massima attenzione all'attuazione della norma entro il 28 febbraio prossimo.

AllegatoDimensione
File Autocertificazione L 124_2017.docx20.57 KB