8n2fte - w6g59w - rwquxm - fzmt76 - 9kru5t - as89wm - zwvrff - dlokop

Elba, parla il governatore della Misericordia di Portoferraio: su Campo una vera bomba d’acqua

Elba, parla il governatore della Misericordia di Portoferraio: su Campo una vera bomba d’acqua

Novembre 07, 2011 - 13:41

Sono circa 50 i volontari delle Misericordie all’opera sull’Isola d’Elba, mentre altre 6 squadre, attrezzate con idrovore e punti luce, sono in arrivo dalla Versilia e da Pisa. Sull’isola al momento sono all’opera le Misericordie di Portoferraio e di Porto Azzurro, che hanno un proprio nucleo di protezione civile, a cui si è aggiunto a fine mattinata il contingente di Livorno, con 4 squadre di 4 persone ciascuna, dotate, ognuna, di un mezzo 4x4, con idrovora e punto luce.
“Al momento non piove e tiriamo un sospiro di sollievo, l’acqua è defluita in gran parte del paese anche a Campo nell’Elba, siamo al lavoro con le idrovore per mettere in sicurezza il paese” racconta Simone Meloni, governatore della Misericordia di Portoferraio, che vive proprio nella zona di Campo nell’Elba.
“Nell’area del campese c’è stata una vera bomba d’acqua che ha fatto esondare tutti i fossi, in particolare nella parte abitata del paese, sommergendo nella parte centrale intere abitazioni. Il resto dell’isola è stato toccato in modo marginale. Con la protezione civile siamo riusciti a raggiungere tutte le zone e anche tutte le case isolate. Alcune persone restano in abitazioni isolate, perché sono crollati dei piccoli ponti, ma per scelta propria, perché tutti sono stati raggiunti dalle squadre della protezione civile. Domattina vedremo come realizzare dei ponti provvisori.”
“Le nostre Misericordie dell’Elba (Portoferraio, Porto Azzurro, Rio Marina, Cavo e Pomonte) si sono subito attivate, con idrovore, ambulanze e fuoristrada. Nel primo pomeriggio abbiamo ricevuto l’aiuto della colonna provinciale da Livorno e ora aspettiamo altre squadre dalla colonna regionale che dovrebbero arrivare in serata. Il meteo prevede un peggioramento dalle prossime ore e quindi ci attende una notte di allerta e di lavoro. Vediamo come evolve la situazione.”
“Stamani la situazione meteo è stata abbastanza buona – racconta ancora Meloni - Ha piovuto, ma ora ha smesso. Abbiamo passato la notte nell’assistenza alla popolazione colpita. Il territorio dell’Elba non è stato colpito per intero, ma il Comune di Campo ha avuto danni pesanti. Nel centro di Marina di Campo c’è ancora fango, acqua nelle cantine, le persone non sono in pericolo, anche se resta lo stato di allerta. In queste ore stiamo provvedendo a liberare le abitazioni, gli scantinati e i tantissimi locali danneggiati dall’evento. La stima dei danni sarà fatta nelle prossime ore.”
“Certamente –dice Meloni- il fatto di essere un’isola comporta delle difficoltà in più, anche nell’organizzare e far giungere i soccorsi, ma in questo caso il soccorso è stato immediato da parte di tutti i volontari della Toscana, dalle istituzioni, dai Vigili del fuoco. I soccorritori all’opera oggi sono tanti, coordinati dalla centrale operativa della Regione. Davvero non ci siamo sentiti mai isolati.”