8n2fte - w6g59w - rwquxm - fzmt76 - 9kru5t - as89wm - zwvrff - dlokop

Il Movimento saluta Maria Pia

Il Movimento saluta Maria Pia

Febbraio 21, 2019 - 09:25

La Confederazione Nazionale esprime il profondo dolore di tutto il Movimento delle Misericordie per il ritorno alla casa del Padre della cara consorella Maria Pia Bertolucci, Consigliere Nazionale in carica. Il dolore ed il senso di vuoto per questa perdita sono mitigati dall'averla vista e saperla serena, quasi sorridente nelle braccia del Padre dopo tanti anni di lotta con la malattia.

Maria Pia Bertolucci avrebbe compiuto 58 anni il prossimo 2 marzo. La contraddistinguevano una profonda fede cattolica, l’amore per il volontariato, per l’arte e per la sua città, ma anche e soprattutto la passione che metteva in ogni attività.

Era per prima cosa Governatore della Misericordia di Capannori, impegnata con tutte le sue energie nello sviluppo della Confraternita e nell’ampliamento delle opere di carità.
Il suo amore per il Movimento delle Misericordie l’ha portata ad essere in prima linea anche a livello nazionale: responsabile del Servizio Civile nazionale, è Consigliere Nazionale dal 2012 e Tesoriere della Confederazione dal 2012 al 2017. Nel 2015 è tra i principali promotori del Consorzio Opere di Misericordia, assumendo il ruolo di Presidente nei primi anni di costituzione e consolidamento. 
Innumerevoli gli incarichi di rappresentanza svolti per la Confederazione, dalla Consulta Nazionale delle Aggregazioni Laicali all’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute della CEI. E proprio a nome del Movimento lo scorso lo scorso 7 febbraio Maria Pia era a Minsk per i festeggiamenti per i trenta anni della Misericordia di Bielorussia. Un affetto particolare la legava alla Misericordia di Betlemme, un progetto che l’ha coinvolta da protagonista fin dall’inizio e che tutt’ora la vedeva coordinare la promozione, l’organizzazione e la formazione dei  gruppi di Confratelli che si alternano nel servizio in Terra Santa. 

Ma l’impegno di Maria Pia per il volontariato e l’associazionismo arriva da lontano e si apre anche ad altre esperienze.
E’ stata Vicepresidente Vicario del Centro Nazionale del Volontariato raccogliendo la pesante eredità di Maria Eletta Martini e Giuseppe Bicocchi. E quale rappresentante del CNV è stata anche presidente della Consulta Regionale del Volontariato della Toscana, divenendo rappresentante di tutti i volontari toscani. 

Anche nel suo settore lavorativo di imprenditrice turistica (nella sua proprietà aveva strutturato il B&B “Corte Capitani”, che gestiva direttamente) aveva trovato modo di esprimere la sua vocazione sociale. Fondatrice e presidente della cooperativa “Idea”, con oltre 20 addetti, gestiva il complesso Museale e Archeologico della Cattedrale di Lucca e, dal 2016, anche il “Via Francigena Entry Point”. Inoltre dal 2006 al 2014 è stata Presidente Nazionale del CTG, il Centro Turistico Giovanile. 

La sua passione per il bene comune ha reso intensissima anche la sua attività politica: è stata Consigliere Comunale del Comune di Capannori dal 1990 al 1995 e per un anno Vicesindaco; dal 1995 al 2000 è stata Consigliere Regionale rappresentante della Democrazia Cristiana. Nell’ultima tornata elettorale amministrativa del 2014 si era candidata a Sindaco per il Comune di Capannori.
Un’altra grande passione di Maria Pia era il giornalismo: dal 1990 era infatti appartenente all’Ordine dei Giornalisti della Toscana nell’albo pubblicisti e proprio in quest’ambito collaborava con il festival “Puccini e la sua Lucca”. 

“È con grande tristezza – afferma il Presidente della Confederazione Nazionale Roberto Trucchi - che diamo l’annuncio della scomparsa di Maria Pia Bertolucci, instancabile Consorella con la quale abbiamo condiviso importanti anni di lavoro. Non dimenticheremo mai l’impegno e la passione che metteva in tutte le sue attività, ma soprattutto non scorderemo il grande contributo che ha dato al mondo del Volontariato toscano e nazionale. Fino agli ultimi suoi giorni di vita ha proseguito le attività a sostegno del prossimo, guardando sempre avanti e pensando sempre al futuro, senza mai farsi vincere dal male che da anni la perseguitava. Maria Pia sarà sempre un esempio per tutti noi e soprattutto per i giovani che lei tanto amava. Il mio pensiero adesso è rivolto alla famiglia ed ai suoi cari per la grande perdita”. 

Per tutta la giornata di venerdì la salma di Maria Pia sarà esposta a "La Casa di Caterina", la struttura della Misericordia da lei fortemente voluta, accanto alla Chiesa di Capannori. 
I funerali si terranno nella Cattedrale di Lucca sabato prossimo 23 febbraio alle ore 10,30.
La Santa Messa sarà officiata dall’Arcivescovo di Lucca mons. Italo Castellani, dal Vescovo di Pistoia mons. Fausto Tardelli, dal Correttore Nazionale delle Misericordie e Vescovo di Prato mons. Franco Agostinelli, insieme a suo fratello don Luigi, a Don Simone Imperiosi Correttore Regionale della Toscana ed ai tanti altri Correttori e Sacerdoti che hanno avuto modo di incontrarla, di conoscerla e di volerle bene.

Le Misericordie partecipanti sono invitate a presenziare con il proprio labaro, le consorelle ed i confratelli con la veste storica, i volontari con la divisa di servizio.

Per desiderio di Maria Pia e della sua famiglia Vi invitiamo ad esprimere la vostra vicinanza non con fiori ma indirizzando eventuali offerte alla Misericordia di Capannori o alla Fondazione Opera Pia G.S.Ghilarducci.

A seguire indicazioni utili su come raggiugere il luogo.

COME RAGGIUNGERE IL DUOMO DI LUCCA

Uscire dall’autostrada a Lucca est, prendere a sx direzione centro città; superato il cavalvaferrovia svoltare a DX (viale Carducci) in direzione Stazione FS.
Le auto private possono parcheggiare intorno alla stazione; attraversare quindi le mura al percorso pedonale di S.Colombano (esattamente di fronte alla Stazione), arrivando così sul lato del Duomo.
Gli automezzi delle Misericordie e di altre associazioni possono entrare dentro le mura – tassativamente entro le 9,40 - da Porta S. Pietro (piazza Umberto I), svoltando a DX in via Carrara e poi a SX in via Molinetto per sostare in Piazza Antelminelli, adiacente al Duomo (percorso guidato).

Il corteo funebre partirà da Piazza Bernardini alle ore 10.