Campania : un calendario ricco di attività per il Giubileo

In occasione dell’anno straordinario del Giubileo della Misericordia, i discepoli campani chiamati ad essere punto di riferimento nei territori per tutto l’anno santo, dopo una serie di incontri hanno sviluppato proposte che si sono integrate con il percorso di riscoperta delle “Opere di Misericordia”  promosso da Confederazione.

Di seguito i primi percorsi elaborati dalle Misericordie campane :

Facendo riferimento all’ Opera di misericordia spirituale “ Insegnare agli ignoranti ” la Misericordia di Nusco ( AV ) in collaborazione con il Comune di Nusco e i dirigenti scolastici del territorio, hanno dato vita a un progetto di formazione scolastica e di orientamento per i giovani delle classi terze medie e quinto superiore, coinvolgendo i laureati nuscani che gratuitamente metteranno a disposizione le loro conoscenze così da chiarire i dubbi e le incertezze dei ragazzi che si ritrovano ad affrontare delle scelte future. Al termine del percorso formativo il Correttore spirituale della misericordia, incontrerà i ragazzi per discutere delle problematiche giovanili.

 Altra iniziativa promossa dalla stessa Fraternita seguendo le tracce dell’ Opera di misericordia “ Consigliare i dubbiosi “ con il patrocinio del Comune di Nusco e il Liceo Classico Rinaldo d'Aquino consiste in un percorso di sensibilizzazione al volontariato. Gli studenti nelle ore di religione ed educazione fisica saranno coinvolti nelle seguenti attività sociali svolte dall’associazione : misurazione della pressione, compagnia e disbrigo di piccole commissioni domestiche a persone anziane, attività con diversamente abili e bambini. Obiettivo avvicinare i giovani al mondo delle Misericordie.

Tra le attività spirituali la Misericordia di Nusco da febbraio insieme al correttore spirituale porta avanti degli incontri - dibattito sulle opere di misericordia, utilizzando il sussidio didattico fornito da Confederazione.

La Misericordia di Siano ( SA ) con il progetto  dal titolo “ Quello che fate agli altri lo fate a me “  va a trasformare in attività concreta l’opera di misericordia corporale “ Visitare gli infermi ” attraverso la visita quotidiana dei volontari agli anziani non autosufficienti della Casa albergo Mons. Corvino. I confratelli svolgono attività di animazione e intrattenimento ospiti della struttura, e provvedono ad aiutare gli operatori nella distribuzione e assistenza agli anziani durante il pranzo.

La Misericordie di Castel San Giorgio, Mercato San Severino, Montoro, Salerno e Siano appartenenti alla Diocesi di Salerno, da dicembre portano avanti un percorso spirituale di riscoperta della opere di Misericordia . Tale percorso prevede 6 incontri, il primo si è svolto a dicembre con i correttori delle singole misericordie, il Correttore spirituale Regionale Don Pompilio Cristino e il Presidente Regionale A. Iacoviello, i successivi incontri si stanno svolgendo per singole misericordie, e l’incontro conclusivo di svolgerà insieme.

La Misericordia di Poggiomarino ( NA) concretizza l’opera di misericordia “ Vestire gli Ignudi “ con un progetto di donazione di abiti usati, che attraverso il lavoro dei volontari di catalogazione, vengono poi distribuiti alla famiglie indigenti, in collaborazione con l’Ufficio Servizi Sociali del Comune.

In fase di progettazione tante altre attività da parte della Misericordie Campane per questo Giubileo Straordinario della misericordia.