8n2fte - w6g59w - rwquxm - fzmt76 - 9kru5t - as89wm - zwvrff - dlokop

Misericordie: i volontari laziali imparano a raccontarsi

Misericordie: i volontari laziali imparano a raccontarsi

Luglio 27, 2015 - 13:50

Le storie, le emozioni, le esperienze di un mondo colorato di giallo e di ciano, custodite nel cuore di ogni operatore e volontario delle Misericordie, possono diventare patrimonio da condividere.
Per questo le responsabili dell’ufficio stampa della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, hanno incontrato sabato scorso a Roma, nella sede romana delle Misericordie sita in via Gioberti, i referenti della comunicazione per la Conferenza delle Misericordie del Lazio, per stimolare la raccolta e la valorizzazione delle esperienze vissute nel mondo delle Misericordie.
Venti i partecipanti provenienti da tutto il Lazio, che per un’intera mattinata hanno seguito una lezione di comunicazione sociale, cimentandosi anche nella stesura di un comunicato stampa.
Una giornata fortemente voluta dal Presidente della Conferenza Lazio, Fernando Nasoni, che da tempo ormai sta portando avanti un progetto di crescita del coordinamento da lui guidato, anche attraverso la promozione di una intensa azione di comunicazione sia interna che esterna, mirata a coinvolgere democraticamente gli appartenenti al movimento ma anche a diffondere i valori e le peculiarità insite nella natura delle Misericordie.
Il progetto della rete dei comunicatori delle Misericordie, prese il via da Bologna, lo scorso ottobre, nel corso della giornata di formazione “Com: comunicare le Misericordie”. A seguito di quell’incontro, quasi ogni coordinamento regionale delle Misericordie, ha segnalato un proprio referente, ma la regione Lazio è riuscita anche nell’ambizioso intento di reclutare un referente per ogni confraternita.
La costruzione di questa grande rete permetterebbe finalmente alla Confederazione di conoscere in maniera dettagliata e capillare la vita del Movimento e per diffondere al meglio all’esterno le informazioni attraverso i propri strumenti di comunicazione. Lavorare sulla crescita dei singoli addetti stampa di ogni confraternita, significa investire nella crescita stessa del Movimento ed è l’obiettivo che l’ufficio comunicazione confederale si propone di portare avanti nei prossimi mesi.
La giornata di sabato è stata solo la prima di altri incontri più tecnici, che forniranno ai partecipanti, maggiori strumenti conoscitivi, per diventare dei perfetti “addetti stampa”, soprattutto in vista dell’inizio dell’anno Santo del Giubileo, dedicato alla Misericordia, che avrà inizio il prossimo 8 dicembre. Per quella data, il Presidente Nasoni, ha anticipato che probabilmente tutto sarà pronto per annunciare la nascita della Federazione delle Misericordie del Lazio.
 
Le foto dell'iniziativa al seguente link: http://misericordielazio.it/show_gallery.php?a=26