• Forma.T: Grande successo per l'edizione sarda

    Forma.T: Grande successo per l'edizione sarda

  • Week End formativo per le Misericordie della Sardegna con

    Week End formativo per le Misericordie della Sardegna con "Forma.T"

  • Definizione del periodo di presentazione dei progetti di servizio civile nazionale

    Definizione del periodo di presentazione dei progetti di servizio civile nazionale

  • Anche le Misericordie presenti al

    Anche le Misericordie presenti al "Family day"

Forma.T: Grande successo per l'edizione sarda

Grande successo per l'edizione sarda del Forma.T 2015, tenutosi a Villanova Monteleone (Sassari) il 26, 27 e 28 giugno scorsi. L’importante evento formativo si è svolto con grande entusiasmo da parte degli oltre ottanta partecipanti formati nei diversi settori ed è stato uno dei passi che a breve porteranno al completamento dell'iter per il centro formativo regionale delle misericordie sarde. Altissimo il livello formativo proposto dal team della Confederazione Nazionale che ha lavorato con competenza e professionalità con i corsisti, così suddivisi:10 per il corso IRC, 14 per il sanitario, 5 per la Protezione Civile, 15 per la guida in emergenza, 11 per SOM e 9 per OK Operatori di Komunità. Nell’occasione si è tenuta anche la fase conclusiva del corso OLP (Garanzia Giovani), con la formazione generale di 12 ragazzi gestita da Confederazione con i formatori accreditati. Il Presidente Melis, che non si è potuto recare sul luogo per motivi di salute ma ha mandato i suoi saluti, si è detto soddisfatto della riuscita dell’evento, un successo sia dal punto di vista formativo che logistico, e fa gli auguri a tutti i nuovi formati per una lunga carriera di formatori al servizio della Misericordia e del prossimo. All'evento, erano presenti anche i due coordinatori zonali sardi ed il Sindaco di Villanova Monteleone Quirino Meloni che ha concesso, insieme al Dirigente scolastico, l'uso dei locali dove si è svolto l'evento. Oltre ai saluti del Presidente Nazionale Trucchi ci sono stati quelli del Governatore Rita Monti e del Responsabile Sanitario Dr. Luciano Arru. Un week end molto impegnativo per i corsisti ma anche molto gradevole per la condivisione con tutti i confratelli e le consorelle e gratificante per tutti.

Leggi tutto...

Week End formativo per le Misericordie della Sardegna con "Forma.T"

Sono appena partiti per la Sardegna, lo staff confederale e i formatori del "Forma.T" il Campus di formazione territoriale promosso dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia. L'appuntamento con la formazione è per questo weekend, dal 26 al 28 giugno, a Villanova Monteleone (SS), dove si ritroveranno gli 80 partecipanti attesi, provenienti dalle Misericordie di tutta la Sardegna.

Tre giorni di formazione che toccherà le diverse discipline in programma: Formatori Soccorritori, Istruttori Autisti, OK: Operatori di Komunità, Istruttori Blsd Irc-Com,  Servizio Civile (Olp). Per quanto riguarda la Protezione Civile, sono in programma il corso di Istruttori di Protezione Civile e quello "SOM" (Sala Operativa Misericordie).

Leggi tutto...

Definizione del periodo di presentazione dei progetti di servizio civile nazionale

Il Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, informa sul proprio sito, che gli enti iscritti all'albo nazionale e agli albi delle regioni e delle province autonome del servizio civile nazionale, potranno presentare ogni anno, con le modalità che vengono stabilite nell' Avviso del Capo del Dipartimento (in allegato), i progetti di servizio civile nazionale nei seguenti periodi:

  • 1° settembre - 15 ottobre per il bando ordinario;
  • 15 marzo – 15 aprile per i bandi straordinari ed autofinanziati.

Il Capo del Dipartimento, sentita la Consulta nazionale per il servizio civile e sentite le regioni e province autonome, con proprio motivato provvedimento potrà prorogare i termini suindicati, ovvero disporre la presentazione dei progetti di servizio civile nazionale in periodi e date diverse. Di seguito il link da quale scaricare il decreto:

 

http://www.gioventuserviziocivilenazionale.gov.it/dgscn-news/2015/6/decrpresprogetti_25052015.aspx

Leggi tutto...

Anche le Misericordie presenti al "Family day"

Quattro posti medici avanzati, 30 squadre di volontari a piedi, oltre 11 ambulanze (di tipo A e B). Questi i numeri colorati di giallo e ciano, del “Family day”, la manifestazione svoltasi ieri a Roma in Piazza San Giovanni in Laterano e alla quale le Misericordie hanno portato il loro contributo. Hanno prestato la propria opera sinergica, la Federazione delle Misericordie toscane e la Conferenza Lazio. A queste, si sono uniti volontari provenienti da altre Misericordie, come i Confratelli di Isola Capo Rizzuto. La Federazione Toscana ha allestito in Piazza 4 posti medici avanzati.

La Conferenza Lazio ha garantito 30 squadre a piedi, oltre a 11 ambulanze (di tipo A e B). I volontari di Isola, hanno invece prestato la loro opera a bordo di un auto ambulanza elettrica, dotata di defibrillatore, bombola d’ossigeno e due barelle spinali. La macchina operativa del soccorso ha funzionato puntualmente ed efficacemente, fino a quando la manifestazione è terminata in anticipo, a causa del maltempo ed i volontari hanno cominciato a lasciare le proprie postazioni a partire dalle 19.30. Un milione per gli organizzatori, quattrocentomila per il Viminale: comunque tante le persone – ed il colpo d’occhio impressionante! – che sabato 20 Giugno si sono ritrovate a Piazza San Giovanni a Roma. Non li ha scoraggiati neanche il diluvio, che si è abbattuto sulla capitale e che ha fatto terminare la manifestazione prima del previsto. Sono arrivati da tutta Italia, soprattutto famiglie.

Quella del Family day è stata una protesta di piazza pacifica, senza slogan violenti: il cattolicesimo italiano silenzioso, quello della quotidianità, quello dei comitati spontanei creati nelle Parrocchie o nei quartieri. Un popolo – senza avvalli ufficiali, ne politici ne religiosi – capace di fare squadra e autoconvocarsi con il passaparola sui social network. Il portavoce del Comitato promotore – Massimo Gandolfini – dal palco ha ribadito che la volontà di tutti i presenti era far sentire, forte, il proprio “no” a progetti di Legge, come il ddl Cirinnà, che legittimano la pratica dell’utero in affitto, consentendo l’adozione di bambini da parte di coppie dello stesso sesso.

E invece gridare forte il “sì” alla Famiglia tradizionale, fondata sull’unione di un uomo ed una donna. Alle sue spalle, un ritratto della Madonna col bambino. Da quello stesso palco ha fatto sentire la propria voce anche l’imam della moschea del quartiere romano di Centocelle: “Siamo qui tutti insieme, musulmani e cristiani, per difendere la famiglia e per dire che il gender è pericoloso, cattivo per l’umanità”. Il Movimento ha chiesto – infatti – oltre alla difesa della Famiglia tradizionale, anche di fermare la teoria gender nelle scuole. Durante la manifestazione sono state fatte ascoltare alcune parole pronunciate dal Pontefice il 14 giugno scorso.

Il Papa parlava, tra l’altro, di “colonizzazione ideologica, che avvelena le famiglie” e invitava i genitori a ricatechizzare le proprie famiglie. “Abbiamo bisogno di una vera rinascita morale e spirituale”, diceva Papa Francesco. A portare la propria testimonianza anche Sara e Vincenzo Aquino, genitori di 11 figli: hanno raccontato le difficoltà e le gioie incontrate nell’educazione ed il ruolo della scuola. Tra le Associazioni presenti, i neocatecumenali, il neonato gruppo dei “Parlamentari della famiglia”, le “Sentinelle in piedi”, gli Evangelici, il “Movimento per la vita”, la «Manif pour tous».

Soddisfazione espressa per il servizio effettuato dalle Misericordie, da parte del responsabile nazionale dei servizi Gionata Fatichenti e dal direttore della Federazione delle Misericordie Toscane, Gianluca Staderini. Sicuramente, per il nostro Movimento questa esperienza ha rappresentato un’occasione per fare le prove generali di quello che a partire dal Dicembre prossimo, ci aspetterà: ossia da quando Papa Francesco darà l’avvio al Giubileo Straordinario della Misericordia.

 

Barbara Riggi

Lamberto Nonne

Comunicazione Misericordie del Lazio

Leggi tutto...
Previous
Succ.

Misericordie Newsletter
Le news del sito nella tua casella email
Ricezione
Cerca la Misericordia più vicina
Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria
Social Network
Login - Crea Account

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati . Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedete la nostra politica sulla privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.