#Ricostruzione fase due: le Misericordie d’Italia terminano il quarto edificio scolastico

#Ricostruzione fase due: le Misericordie d’Italia terminano il quarto edificio scolastico

Dicembre 12, 2017 - 19:03

La Confederazione soggetto committente ed esecutore. Per costruire 4 scuole raccolti oltre tre milioni di euro

Pieve Torina: un nuovo traguardo per le Misericordie Italiane. Sarà inaugurato sabato prossimo 16 dicembre alle 10 il nuovo edificio scolastico di Pieve Torina. Si tratta di uno dei primi edifici definitivi realizzati nell’area colpita dal sisma in centro Italia (il primo realizzato con fondi interamente privati) ed è la quinta scuola ricostruita dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie. La Confederazione è stata soggetto committente ed attuatore delle scuole antisismiche di Città Reale, Gualdo di Macerata, Acquasanta Terme, in quest’ultima cittadina è stata realizzata anche la palestra ed adesso si concludono i lavori anche a Pieve Torina. A queste 5 scuole si va ad aggiungere l’impegno per l’acquisto dei macchinari per il laboratorio di meccanica dell’Istituto Tecnico di San Ginesio (in collaborazione con Michelin), mentre ad Esanatoglia si sta procedendo con le fondamenta per la Scuola Secondaria di Primo Grado. Un grande impegno da parte del Movimento delle Misericordie che ha portato alla raccolta di oltre 3 milioni di euro attivati grazie ad un cammino di cooperazione e collaborazione con importanti finanziatori privati. I finanziamenti sono stati interamente utilizzati a favore delle comunità che hanno visto completamente distrutti i loro territori e sono rivolti in particolare ai ragazzi, coloro che dovranno ricostruire una nuova cittadinanza e ridare vita a questi luoghi martoriati.

L’edificio di Pieve Torina, che sarà inaugurato sabato 16 dicembre alle 10, come detto è uno dei primi definitivi, ospiterà la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado per un totale di 140 ragazzi.

Finanziatori dell’edificio Succisa Virescit, Auser, la Famiglia Bezos, Fondazione Teatro alla Scala, Diego e Monica Piacentini, Enel Cuore, Misericordie con i comuni e le comunità di Sesto Fiorentino e Firenzuola in Toscana, Senigallia, Mondolfo e Maiolati Spontini nelle Marche e lo stesso comune di Pieve Torina che ha a sua volta convogliato altri finanziamenti.

Tutti gli interventi che hanno visto Misericordie d’Italia come soggetto committente ed attuatore sono stati completamente rendicontati seguendo il principio della massima trasparenza a questo link http://www.misericordie.it/ricostruzione-fase-2