Traslazione di San Pio a Roma: Misericordie in prima linea per l'assistenza

Traslazione di San Pio a Roma: Misericordie in prima linea per l'assistenza

Febbraio 06, 2016 - 10:15
Posted in:

1 PMA, 11 Ambulanze, 15 Squadre a piedi, 90 Volontari.
Questi i numeri messi in campo da Conferenza Misericordie Lazio per uno degli eventi più importanti del Giubileo della Misericordia: la traslazione temporanea a Roma delle reliquie di San Pio e San Leopoldo.
L'assistenza all'evento è iniziata già dalla serata di giovedì, quando i corpi dei due Santi sono arrivati a San Salvatore in Lauro.

Presenti ed operativi anche i ragazzi del Servizio civile, che hanno avuto un ruolo da protagonista nella Processione che ha condotto i Santi sul sagrato della Basilica di San Pietro, al cospetto delle migliaia di fedeli giunti.
La Comunicazione laziale - coadiuvata dal Confratello Fabrizio Cavallaro della Misericordia di Roma S. Romano - ha seguito e raccontato, attraverso i propri social, il servizio svolto. Vicina ai Volontari, ha raccolto sensazioni e stati d'animo, con l'intento - sempre - di unire e condividere, fino a quando ha partecipato alla solenne Processione, insieme alle persone precedentemente selezionate. L'arrivo sul sagrato e l'ingresso in Basilicata hanno chiuso una giornata intensa ed emozionante.
Un fraterno ringraziamento a quei Volontari che hanno deciso di esserci, anche per rendere omaggio all'Uomo - prima che Santo - costruttore di Misericordia.