8n2fte - w6g59w - rwquxm - fzmt76 - 9kru5t - as89wm - zwvrff - dlokop
Prev article
Next article

“Non inviate cibo e vestiti” le Misericordie rilanciano l'appello dei modenesi

“Non inviate cibo e vestiti” le Misericordie rilanciano l'appello dei modenesi

Giugno 04, 2012 - 10:11

“Non inviate cibo o vestiario nel Modenese, perché in questo momento non servono e rischiano solo di creare difficoltà logistiche. La forma di aiuto più utile adesso è quello economico.” E’ l’appello che arriva dalle zone colpite dal sisma, rilanciato dal presidente della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, Roberto Trucchi, che proprio ieri ha visitato il campo delle Misericordie d’Italia a San Felice sul Panaro e il centro logistico di smistamento gestito dalle Misericordie dell’Emilia Romagna a Mirandola. Sono stati proprio i sindaci dei due centri, che Trucchi ha incontrato, a ribadire l’invito a non inviare in questo momento cibo e vestiario.