11 dicembre San Damaso I papa (305-384).

Un aspetto importante del suo pontificato riguarda il culto in memoria dei martiri: infatti lui è nato e cresciuto proprio in un’epoca dove i martiri, questi eroi della fede, hanno testimoniato con il sangue il loro credo. Questo intervento è un’azione anche pastorale, che mette alla portata di tutti la vita dei martiri, sia alle persone semplici del popolo e i nuovi convertiti, che alla nobiltà romana; rende fruibile a tutti il patrimonio prezioso dei mariti.
Per conquistare, conservare e consegnare questo “patrimonio di santità” Damaso procede a una preliminare azione ricognitiva, che è insieme storico-archeologica e agiografica:  progetta e organizza una sistematica ricognizione delle tombe dei martiri e procede alla ricerca di quei sepolcri di cui si era smarrita l’ubicazione; contestualmente indaga a fondo sulle testimonianze, anche orali, che potessero consentire di ricostruire e autenticare le vicende degli eroi della fede (L’Osservatore Romano 11 dicembre 2009). Non dimentichiamoci mai l’esempio dei nostri martiri, quest’esempio insieme alla Passione del nostro Salvatore, ci rende più forti nel servizio alla Carità.